Soldi

Come Funziona l’Ordine Trading Intraday

Per trading intraday, o day-trading, si intende un ordine di acquisto o vendita di uno strumento finanziario che una volta inserito (cfd, azioni, futures, opzioni, forex) verrà chiuso nel medesimo giorno.

Con riferimento in particolare al mercato forex ciò significa che, per esempio, se si apre una posizione long (acquisto) sul cross euro/dollaro alle 9.30 del 15 ottobre, la medesima posizione verrà liquidata shortando (vendendo) entro le 23.59 del medesimo giorno.

In questo modo non si andrà in overnight (detenzione dello strumento per più di un giorno) e non si pagheranno gli interessi legati al prestito che superano le 24 ore.

Il mancato pagamento del tasso overnight non è però un motivo rilevante che spinge a effetuare il trading intraday.

Chi effettua questo tipo di trading è l’investitore che conosce profondamente il mercato in questione e tutte le sue variabili che ne influenzano l’andamento. Ottenere guadagni nel day-trading infatti è molto complesso ma la maggior parte dei neofiti lo trova assai attraente per gli ingenti guadagni che promette.

Grazie alla ‘leva finanziaria‘ (o effetto leva, o ‘marginazione’) il broker regala ‘sogni’ fatti di profitti che possono arrivare a superare 10-20-100volte l’investimento iniziale; ma cosa che viene tralasciata da chi si accinge per le prime volte a questo mercato, ed è una durissima regola della finanza, è che al crescere dei rendimenti aumentano in maniera esponenziale anche i rischi!

Un piccolo aiuto a tutti i trader neofiti e che amano sfidare la sorte però, lo possono dare gli ordini presenti su tutte le piattaforme. Ogni qualvolta ci si accinge a inserire un ordine di acquisto o vendita, bisogna assolutamente non dimenticarsi di immettere lo STOP LOSS (permette di impostare la perdita massima che si è disposti a subire).

A meno che non si sia esperti conoscitori dell’andamento dell’incorcio valutario in questione, capaci quindi di sfruttare le fluttuazioni giornaliere del mercato, quotidianamente il forex offre una volatilità elevatissima, capace di far perdere nel giro di qualche minuto l’intero capitale dell’investitore.

Lo stop loss evita proprio che ciò possa accadere, chiudendo la posizione prima ancora di veder delapidato il proprio denaro.
Secondo sondaggi e statistiche, nel day-trading e lo scalping (trading che avviene in pochi minuti), il 95% dei trader che cercano di intraprendere questa carriera lasciano dopo nemmeno di un anno, uscendone con risparmi in meno e qualche capello caduto in più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *