Soldi

Conto Deposito Senza Conto Corrente – Come Fare

Vuoi aprire un conto deposito ma non risulti intestatario di alcun conto bancario? Scopri all’interno della guida come è possibile aprire conti vincolati senza conto corrente.

Prima che si affacciassero sul mercato dei servizi bancari quelli ‘online’, non ci si doveva porre il problema sulla possibilità di poter aprire (o meno) un conto deposito senza un conto corrente di appoggio. Questo per una serie di ragioni tra le quali:

la disponibilità di meno prodotti e servizi, e conseguente minore specializzazione;
la capacità di quelli esistenti di assorbire la maggior parte delle caratteristiche di quelli attuali (come la diffusione del libretti di risparmio);
la necessità di espletare le varie operazioni davanti ai dipendenti delle banche che hanno l’obbligo (da sempre) di identificare il titolare di un qualsiasi prodotto finanziario.
Oggi il panorama è completamente cambiato, anche se alcuni “vantaggi” del passato possono essere replicati a tutt’oggi.

Quando posso aprire un conto deposito senza un conto corrente di appoggio?
Dato che una delle ragioni per cui le banche chiedono l’obbligo di appoggio su un conto corrente è legato alla necessità di poter identificare il titolare (che dovrà risultare “anagrafato” nella banca dati di almeno una banca), ancora oggi, per quelle tipologie di conto deposito che non sono esclusivamente online, ma apribili anche in modo tradizionale presso una filiale (presentando tutta la documentazione necessaria per la compilazione dell’anagrafe), di norma non è richiesto l’obbligo di avere un conto corrente di appoggio.

Alcune banche online (non molte) hanno perfezionato i servizi accessori collegati al proprio conto deposito, come ad esempio i bonifici con causale, aspetto questo da non sottovalutare. Infatti se si è titolari di un conto deposito dotato della possibilità di fare bonifici con causali, si può tentare di usarlo come “conto di appoggio”, anche se i sistemi delle banche possono prevedere delle limitazioni.

Aprire un conto deposito senza conto corrente: sempre possibile con una carta con iban
Se non si vuole o non si può avere un conto corrente tradizionale, si può superare un qualsiasi ostacolo attivando una carta conto con Iban, scegliendo quelle che fungono da vero e proprio conto corrente.

A volte comunque aprire contestualmente il conto corrente all’apertura di un conto deposito, soprattutto se si è dei nuovi clienti, è più conveniente, perché in molti casì si possono ottenere dei rendimenti più elevati rispetto alla sola apertura del conto deposito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *