Lavoro

Come Lavorare da Casa Senza Avere Distrazioni

Lavorare da casa non è impresa facile.
Ovunque si celano potenziali distrazioni (la televisione con il remake del proprio telefilm preferito, il telefono a portata di mano, il frigorifero che ci chiama a sé ad un ritmo davvero ingestibile) e, oltre a ciò, occorre sempre trovare una giusta spinta all’automotivazione e tenere sempre d’occhio l’organizzazione del lavoro, per non minare la nostra produttività giornaliera.
Chi è costretto a lavorare da casa, per scelta propria o perché impegnato nel telelavoro, sa benissimo quanto possa essere difficile trovare e mantenere la dovuta concentrazione.
Vediamo insieme come è possibile ridurre gli elementi di distrazione per evitare inutili perdite di tempo ed arrivare a sera soddisfatti del proprio operato, con la mente sgombra da concentrare anche su altre attività.

Anche se lavorate da casa, il primo suggerimento è quello di alzarvi presto la mattina. Come si dice comunemente, “il mattino ha l’ora in bocca”: fate colazione, pensate alla vostra igiene personale e vestitevi, come se doveste effettivamente recarvi sul luogo di lavoro. Ciò vi aiuterà a creare un discrimine “mentale” tra il tempo casalingo e quello lavorativo, anche se fisicamente i due tempi tendono necessariamente a sovrapporsi. Imponetevi di essere pronti per iniziare a lavorare ad un’ora ragionevole (idealmente intorno alle 8:30 – 9:00, quando anche la maggioranza degli uffici riprendono la loro attività).

Tenete accanto a voi un’agenda dove, ancor prima di mettervi al lavoro, stilerete la lista delle cose da fare e il tempo indicativo che quell’attività vi richiederà per essere eseguita. Assegnare un tempo ad ogni attività è fondamentale per capire il vostro ritmo di lavoro. Nel caso in cui lavorando alacremente non doveste rientrare nei tempi, concedetevi una piccola dilazione degli stessi. Ma senza esagerare! Ricordatevi sempre che a fine giornata dovrete in ogni caso aver esaurito tutte le attività incluse nella vostra lista e nelle prime ore del giorno sarete più freschi e riposati per portarvi avanti: è pertanto essenziale non perdere tempo, soprattutto considerando che subito dopo pranzo subirete un normalissimo calo dell’attenzione e della produttività.

Imponetevi di controllare le email sono due volte alla mattina (appena acceso il computer e prima di staccare per la pausa pranzo) e una volta nel tardo pomeriggio, prima di “staccare la spina” definitivamente. A meno che non stiate aspettando una comunicazione urgente ed imprescindibile, controllare continuamente le email alimenta discontinuità e perdita di concentrazione.

Niente social network: a meno che non siate costretti ad usare Facebook, Twitter ed altri social network per lavoro, sappiate che tutte queste piattaforme sono acerrime nemiche della vostra produttività. Molte aziende hanno infatti inibito ai propri lavoratori l’accesso a Facebook durante il giorno. Voi non siete così fortunati e vi sarà richiesto uno sforzo maggiore di volontà per resistere ed evitare di trascorrere tutto il vostro tempo a conversare con i vostri amici in chat o a controllare gli aggiornamenti delle vostre fan pages preferite

Imponetevi due pause, una a metà mattina ed una a metà pomeriggio, come se foste anche voi in ufficio: infatti, è chiaro che in ufficio non potreste alzarvi in ogni momento dalla vostra postazione (a meno che frequenti spostamenti non siano connaturati al tipo di lavoro che fate). Provate quindi ad imporvi lo stesso “rigore” anche a casa! Se dovete fare il bucato, programmatelo la mattina presto o la sera, fuori dagli orari lavorativi. Se dovete bere o vi viene un languore improvviso, cercate di avere a disposizione sulla vostra scrivania una bottiglietta d’acqua e un piccolo snack. Evitate di alzarvi troppo di frequente: trovereste sempre qualcos’altro da fare in casa che ridurrebbe drasticamente la vostra concentrazione e la vostra dedizione al lavoro!

Nel caso in cui vi ritroviate ad essere arrivati a sera senza essere riusciti s completare tutte le attività che vi eravate imposti durante il giorno, cercate di analizzarne le motivazioni: avete preteso troppo da voi stessi, assegnandovi troppi “compiti” da portare a termine? Oppure la telefonata con il fidanzato è durata troppo a lungo, così come la pausa pranzo davanti alla tv? Siate sempre obiettivi e ricordate che non avete nessuno a controllarvi: siete voi i “manager” di voi stessi e dovete lavorare con un alto grado di responsabilità

Una volta spento il computer, riprogrammate per il giorno dopo le attività rimaste incompiute – ove ve ne siano – e una volta compiuta questa operazione, spegnete il computer e dedicatevi ad altre attività. Risulta essere fondamentale imparare a staccare mentalmente dal lavoro, perché il rischio, lavorando da casa, è che vi troviate sempre “immersi” in esso… e questo rischia di essere assai controproducente.

Applicando con regolarità i consigli inclusi in questa guida noterete fin da subito importanti miglioramenti e sarete soddisfatti di voi stessi! Autodisciplina ed organizzazione sono elementi fondamentali per lavorare in maniera produttiva, senza dispendio di energie. Nel caso in cui abbiate problemi a rispettare i tempi che voi stessi vi siete auto-assegnati per portare a termine determinate attività, utilizzate la tecnica del pomodoro: un metodo efficace per ottimizzare il tempo e migliorare le proprie prestazioni giornaliere.