Soldi

Mercato Forex – Informazioni sugli Operatori

Vediamo quali sono i principali attori che formano il grande ed interessante mercato del Forex. Sicuramente i primi attori da prendere in considerazione sono le banche centrali e i vari governi. Le scelte e le decisioni prese dalle banche centrali e dai vari governi sono di fondamentale importanza per l’andamento delle valute nel settore del Forex. In maniera particolare, le banche centrali giocano un ruolo fondamentale per assicurare la stabilità finanziaria.

Proprio relativamente alle banche, esse sono tra i più grandi trader Forex del mondo. Scambiano milioni di dollari ogni giorno, sia in maniera autonoma, ovvero facendo delle speculazioni sul mercato per loro conto, che per conto dei loro clienti.

Oltre alle banche, altri grandi trader sono le corporate business, ovvero le aziende che effettuano scambi a livello internazionale. Tante compagnie devono importare od esportare dei beni ed il pagamento di tali beni può essere fatto in valute diverse tra di loro. Per questo motivo, un modo per guadagnare denaro per queste aziende è quello di lucrare sul vantaggio del cambio.

Non dobbiamo poi dimenticare gli investitori e gli speculatori, ovvero coloro i quali operano nel Forex per sperare in un guadagno duraturo nel tempo. Noi stessi possiamo diventare speculatori ed investitori semplicemente aprendo un account con un broker Forex e operando in questo settore.

Infine, stanno operando in valute, anche senza saperlo, coloro i quali cambiano denaro in altre valute per andare a visitare un paese estero. Proprio l’atto di comprare o di vendere valute entra nel grande mercato del Forex.

Come possiamo vedere, gli attori del mercato del Forex sono davvero tanti e sono tutti importanti. Ovviamente, alcuni attori riescono a smuovere delle quantità di denaro maggiori rispetto ad altri, dunque sono più influenti. Sapere chi sono gli attori del Forex è importante per riuscire a conoscere meglio il mercato nel quale stiamo operando e quali informazioni dobbiamo seguire per tentare di prevederne l’andamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *